Associazione Bridge Pavia

Federazione Italiana Gioco Bridge

Il Bridge è un gioco d'intelligenza nel quale la fortuna non conta. Bisogna essere concentrati e attenti per effettuare la giocata giusta. Nel 1993 è stato elevato a disciplina sportiva.

Il gioco del Bridge nasce nel 1873 sulle rive del Bosforo e, a differenza da quanto si pensi, non ha origini inglesi. Infatti la parola “bridge” contiene una radice slava: biritch che significa “tagliare”.

In Italia viene inizialmente importato con il nome di “Gioco del Ponte” e la Federazione Italiana Gioco Bridge nasce nel 1937.

Solo nel 1993, dopo anni di impegno e dedizione da parte della Federazione, la disciplina viene elevata al rango di sport.

L’Unesco riconosce il Bridge come sport di intelligenza con un’importante componente di convivialità, che può sviluppare le capacità intellettuali e migliorare le doti comunicative.

Attualmente la Federazione Italiana Gioco Bridge conta quasi 24 mila iscritti e i tesserati hanno dai 10 ai 100 anni.
Tra questi ci sono gli appassionati dell’Associazione Bridge Pavia, che saranno presenti al Festival del Gioco Perduto per far divertire e appassionare nuove leve.

Nel Bridge la fortuna non conta e gli insegnanti federali presenti al Festival insegneranno a giocare a tutti gli interessati.

Grazie alla nuova metodologia ideata dalla Federazione Italiana Gioco Bridge, bastano 15 minuti per scoprire un gioco-sport che accompagna per tutta la vita!

Social Share